Terza Mostra Internazionale di Architettura di Venezia (Italia)

Proyecto presentado y seleccionado por la Bienal de Venecia. Nuestra memoria decía:

“Il progetto presenta tre idee fondamentali. Principalmente la constituzione di un grande spazio semiellittico che nella forma riproduce l´attuale Prato, segnando l´emergere del monastero di Santa Giustina. In questo spaziole funzioni conservano, grazie all´asse est-ovest di Santa Giustina, le dimensioni di giardino urbano datebli da Memmo e Cerato.

Un´operazione cosi emblematica come la sistemazione del Prato della Valle a Padova non puó tralasciare i grandi simboli in prossimitá della zona: Santa Giustina, Sant´Antonio e l´Orto Botanico. Migliorare e formalizzare il rapporto viario pedonale é buon avvio per una sistemazzione del Prato, come fu a suo tempo giá considerata da Giuseppe Jappelli. Gli spazi recuperati nella zona a completamento della cittá dovrebbero finalizzare il tessuto urbano di questa e precisamente al limite della circonvallazionse della cittá e al punto in cui questa zona puó entrare in un rapporto migliore con la nuova cittá esterna al muro,

Logicamente il punto in questione é quello con migliore accesibilitá. Il progetto si occupa a questo punto di suggerire varie attivitá ed usi, sufficientemente piacevoli e varii, in grado, di costituire di per sé una attrazione”..

Autores

  • Xosé Manuel Vázquez Mosquera
  • Carlos Henrique Fernández Coto
  • María Concepción Carreiro Otero
  • Cándido López González